Torna alla lista delle ricette

Salvia

Ero piccolo quando, anche a casa il profumo di terra entrava attaccato ai vestiti e agli scarponi, e con le mani sporche che spesso mangiavano un po’ dell’uno e dell’altro. Questo profumo ancora oggi è dentro me e per ricordarlo in modo più forte mi faccio preparare le frittelle di foglia.



Adesso vi dico; prendete della farina e con un po’ di birra, sale e acqua fredda preparare miscelando il tutto una pastella abbastanza liquida e farla poi riposare per circa un ora. Preparare nel frattempo delle foglie di salvia, ben lavata e asciugata con un panno, immergerla nella tempura – pastella verificando che il composto copra le foglie, dopo di che mettere a friggere in abbondante olio extra vergine di oliva.

Un profumo e un gusto particolare innonderà il vostro palato e i sapori della terra entreranno dentro di voi e sembreranno fiori.